Skip navigation

A fine mese, segnatamente in montagna, si potrebbe rivedere il volto “invernale” della primavera, ma per ora le probabilità di una nuova irruzione fredda sull’Italia restano basse.

Tutto nascerebbe dall’ennesima “cilecca” dell’alta pressione in sede mediterranea, che non mostra di godere di buona salute: mal supportato in quota, debole e tendente nuovamente a migrare verso Regno Unito e addirittura Islanda dal 22 in poi.

Una situazione che depone insomma per un Mediterraneo vulnerabile e una Scandinavia sempre gelida, pronta a lanciare verso sud le sue saccature: prima ad ovest, lasciandoci lungo il bordo ascendente del sacco, e dunque in un contesto temporaneamente mite, ma a tratti forse piovoso, poi più ad est e in quel caso altra aria fredda verrebbe ad interagire con il Mediterraneo, generando depressioni e dunque nuovo maltempo.

Si tratterebbe di un freddo moderato e la neve cadrebbe probabilmente solo in montagna, anche se magari in ottima quantità.

Fonte:
http://meteolive.leonardo.it/meteolive-notizia-29581-29581.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: