Skip navigation

RIVOLTA D’ADDA – Migliaia di tifosi hanno gremito la chiesa di Santa Maria e San Sigismondo e la piazza centrale di Rivolta d’Adda, in provincia di Cremona, per l’ultimo saluto ad , il tecnico lombardo morto due giorni fa a 71 anni dopo una lunga battaglia contro un tumore all’addome.

Nella folla di migliaia di persone c’era anche un paio di tifosi con una sedia brandita in aria (un’altra da cucina è stata esposta a una finestra in un palazzo davanti alla chiesa), in ricordo della contro l’arbitro nella finale di coppa Uefa del ’92 tra Torino e Ajax, una delle immagini icona della carriera dell’allenatore.

IL FUNERALE SI CHIUDE SULLE NOTE DI ‘IO VAGABONDO’ – Si è concluso sulle note di ‘Io vagabondo’ il funerale e il feretro all’uscita dalla basilica è stato salutato da un lungo applauso della folla, fra bandiere sventolanti, fuochi d’artificio e fumogeni accesi dagli ultrà dell’Atalanta.

CAIRO: “ERA SPONTANEO, GENUINO E UN PO’ RIBELLE” – Al funerale di Emiliano Mondonico più di un tifoso gli ha reso omaggio levando in aria una sedia, in ricordo della sua celebre protesta divenuta simbolo del ‘granatismo’, come ha convenuto anche il presidente del Torino, Urbano Cairo.

Advertisements
%d bloggers like this: